Il Sentiero di Luce

Forum pagano che tratta di religione e natura, dove imparare, condividere e crescere...
 
IndicePortaleGuest BookCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Gli utenti al momento della registrazione sono pregati di leggere il regolamento, nella cartalla "Regolamento & Comuncazioni" e prima di postare sul forum devono presentarsi nella cartella "l'Altare". In caso contrario si procederà come da regolamento stesso. Melahel

Condividere | 
 

 Sibille: la carta "la stanza"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
kostantina
Apprendista
Apprendista
avatar

Femminile
Bilancia Gatto Numero di messaggi : 40
Età : 53
Localizzazione : Ancona
Data d'iscrizione : 11.03.09

MessaggioTitolo: Sibille: la carta "la stanza"   Mer Mar 11, 2009 3:40 pm

Salve a tutti.

Leggendo il post di Era che è bello e spero che lo continui, mi è venuta in mente una serie di considerazioni sulle carta la stanza. La prima esaminata.
Indica notizie, dice Era. E forse qualcosa di intimo visto che è un stanza. Forse qualcosa di atteso. Ora, non mi ricordo se c'era scritto sul post ma a me questa carta dà l'idea di incontri anche (professionali, di relaizone e di amicizia) ma che devono tenersi quasi "in segreto".
Inoltre, ho letto, ma ora non so dove, altrimenti avrei citato la fonte e/o l'autore che potrebbe indicare la solitudine. Essendo una stanza vuota. Con la carta il vedovo abbiamo anche una perdita, qui magari la solitudine in sui il soggetto si trova può essere causato dalla mancanza di un compagno non dalla sua perdita o dalla sua volontà di isolarsi e stare solo.

Altre considerazioni non mi vengono sulla carta. Per il momento.
Cosa ne pensate? Ed in pratica, avete riscontrato queste o altre interpretazioni della carta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Karma
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Scorpione Bufalo Numero di messaggi : 203
Età : 31
Data d'iscrizione : 25.11.07

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Ven Mar 13, 2009 6:47 pm

La corrispondenza della carta in questione con il mazzo del gioco francese è: l'asso di quadri".

Quindi, in virtù di questo, allla carta viene attribuito il "significato fisso", quello da cui non si può scappare in riflesso alla simbologia delle francesi e che bisognerebbe tener conto nel ricamo delle combinazioni.

E se fosse in realtà una carta X?

Non avendo un'alta risonanza interpretativa, ma, a mio dire,"appellativa", la si potrebbe far valere per la rifinizione del segmento di lettura in merito all'attributo che porta alle carte vicino.

E' impossibile intrappolare una carta in una semplice lista di interpretazioni, considerando che fungono da alfabeto e che senza un giusto intreccio ogni singola lettera non significherebbe nulla; o almeno non avrebbe una logicità di eventi.

Secondo quale parametro si interpreta un simbolo?
Secondo la comprensione che esso racchiude in sè!

Quindi una sorta di corto circuito etico e morale causato dalla presenza di una domanda legittima ed una risposta scontata; sarà il caso di ricercare, in caso di dubbi, la chiarezza nel nostro operato o nel modo di vedere le cose che ci circondano; possibili errori nel giudizio o sentenza dirottata per torna-conto.

Questo è quanto...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kostantina
Apprendista
Apprendista
avatar

Femminile
Bilancia Gatto Numero di messaggi : 40
Età : 53
Localizzazione : Ancona
Data d'iscrizione : 11.03.09

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Ven Mar 13, 2009 9:14 pm

Laughing Laughing Laughing chi mi traduce la risposta di Karma? Laughing Laughing Laughing

In sintesi, credo, che tu hai voluto dire che la carta va letta nel sul insieme. E fin qui siamo d'accordo.
Ma partendo dal presupposto che ogni parola è fatta da una lettera e che se uno non impari prima l'alfabeto, è inutile cercare di leggere la lettera, ecco che nasce il problema: avendo sotto gli occhi la carta della stanza, che sensazioni ci crea?


Secondo, mio punto di vista, su ciò che hai scritto: astrattizzando in extremis, una sienza (quella dell'arte della cartomanzia, in questo caso), si finisce col parlare in generale senza poi, dare alcun significato concreto, al punto di poter, sfuggire da ogni controllo la veridicità o meno di ciò che abbiamo detto o previsto. In parole povere, finiamo col parlare del sesso degli angeli dove nessuno ci può contraddire

Credo che ad ogni cosa va attribuito il suo nome; anche per poter poi passare al noto esperimento di fisica: prova e controprova. Altrimeti diventa un calderone dove ognuno mette un suo pensiero e dove tutto va bene e tutto non va bene alla fine.

Diamo alle carte singole un significato. Poi, leggiamole anche insieme alle altre "compagnie" della stesa. Ci complichiamo meno la vita e poi, possiamo annotare la lettura per vedere se era o non "a proprio torna conto".

Un abbraccio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Karma
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Scorpione Bufalo Numero di messaggi : 203
Età : 31
Data d'iscrizione : 25.11.07

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Sab Mar 14, 2009 1:54 am

Io sono sempre stato del parere che nessuno debba dar libero sfogo alla propria fantasia, quando si parla di interpretazione di segni.


Ti sbagli quando dici che mi allontano dal vero simbolo della carta e lo fai anche quando vuoi a tutti i costi darne uno per farla parlare da sola.

Riconducendoci alla metafora alfabetica, è vero si che bisognerebbe impararne prima i caratteri, ma è vero anche che è fondamentale "riconoscere" il valore di astrazione che porta in dotazione questa sfilza di lettere che ci fanno parlare, quindi trarre dai segni una conclusione logica; fino alla fine dei tempi, aspettandoci solo che scompaia come mezzo per far spazio a nuovi contesti.

Chi ti dice che la mia interpretazione non sia esatta almeno quanto la tua o quella di qualcun' altro pur essendo tutte e tre differenti?

Da dieci anni pratico la cartomanzia e credo, per esperienza, che la consultazione di questo mezzo è come l'universo, cioè in continua evoluzione; sta alle singole galassie posizionare ed allineare in equilibrio con il cosmo un luogo come la nostra terra dove nascono e muoiono sogni.
Non esiste una logica consequenziale in quel della cartomanzia, te ne accorgerai quando le carte ti dicono una cosa ma tu ne senti un'altra...che fai?

Ho sempre seguito il mio intuito, l'unica vera chiave d'interpretazione!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kostantina
Apprendista
Apprendista
avatar

Femminile
Bilancia Gatto Numero di messaggi : 40
Età : 53
Localizzazione : Ancona
Data d'iscrizione : 11.03.09

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Sab Mar 14, 2009 2:12 am

Ciao Karma;
malformazione del mestiere, la mia.....abbi quindi, pazienza.

Inizi il tuo post dicendo che "Io sono sempre stato del parere che nessuno debba dar libero sfogo alla propria fantasia, quando si parla di interpretazione di segni " e poi, finisci il tuo discorso scrivendo che" Ho sempre seguito il mio intuito, l'unica vera chiave d'interpretazione!".

Ti contraddici oppure le carte per te non sono dei segni? per me si. Anzi, segni di una antica filosofia che ancora oggi non riusciamo bene a decifrare: soprattutto i Tarocchi.

Quindi, non capisco cosa mi vuoi dire. Io quando tento di leggere una stesa di carte, non avendo nessuno a correggermi,non seguo il mio 'intuito ma ciò che ho letto sulla sua interpretazione. Certo, si vuole poi, la concentrazione (non la fantasia) per legare i significati e capire cosa vogliano indicarti.
L'intuito, si. Lo uso. Ma poi, dico le carte dicono cosi........ma il mio intuito dice cosi.......;
Ho scritto più volte che non ho esperienza al fine di poter dire che il mio intuito ha prevaleso sugli insegnamenti dei testi. Magari passo dopo passo, te lo saprò dire.

Per il momento sto ancora alla lettera A dell'alfabeto.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Karma
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Scorpione Bufalo Numero di messaggi : 203
Età : 31
Data d'iscrizione : 25.11.07

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Sab Mar 14, 2009 3:04 am

Non ho battuto la testa sul comodino, a me sembra che tra "Fantasia" ed "Intuito" ci siano oceani di differenze!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
kostantina
Apprendista
Apprendista
avatar

Femminile
Bilancia Gatto Numero di messaggi : 40
Età : 53
Localizzazione : Ancona
Data d'iscrizione : 11.03.09

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Sab Mar 14, 2009 3:12 am

L'intuito non è la nostra fantasia lasciata libera a guidarci piuttoscto che seguire gli eventi?

Sul comodino, non so dirti Laughing ma ho letto il tuo post con un'altro utente, ora non mi ricordo il nick. Bello post ma sembrava che parlavano due sordi. Lui chiedeva e tu slitavi (sulla magia).

Quindi, credo che qualora a te non piace, per qualsiasi motivo, il dialogo; ma soprattutto il dover rispondere alle domande, usi la tecnica dell'astratto e generale. Astratizzi e generalizzi al punto che l'altro dice: ora cosa mi abbia scritto? sono io cosi mediocre di intelletto ooppure lui molto "svelto" nel usare parole che dicono tutto e niente. Laughing

Siamo off topic.
Un abbraccio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Karma
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile
Scorpione Bufalo Numero di messaggi : 203
Età : 31
Data d'iscrizione : 25.11.07

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Sab Mar 14, 2009 2:43 pm

Ecco, meglio non andare OT, e credo anche sia mio dovere limitarmi ad una semplice comunicazione.


Non conosco i tuoi parametri intuitivi, ma fidati, intuito e fantasia hanno ben poco in comune!

Evidentemente se slittavo(nella magia) ci sarà stato un valido motivo...che mi auguro con il tempo tu capisca.


Amo la conversazione almeno quanto amo fare impazzire la gente; quando si tratta di carte poi...

Prendi una bottiglia e mettila su di un tavolo; posizionati in ogni angolatura e descrivila...forse così trovi il vero senso della carta della Stanza; questo per farti capire che ogni carta possiede un punto in movimento che và catturato grazie al forte intuito, determinato dalla domanda che uno pone, quindi dalle situazioni.

Anche io certe cose non le capivo agli inizi, ma poi con il tempo, confondendomi con le carte, ho iniziato a percepire il loro senso astratto; la loro capacità di portarti dove vogliono al di là del loro significato standardizzato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Melahel
Admin
Admin
avatar

Femminile
Cancro Ratto Numero di messaggi : 1357
Età : 33
Localizzazione : Sardegna (CI)
Data d'iscrizione : 22.11.07

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Dom Mar 15, 2009 4:33 pm

Tratto da vocabolari e l'inaffidabile wikipedia...

- Fantasia è un termine che assume diversi significati. Di base, la fantasia è una facoltà della mente di creare immagini che possono intrecciare immagini reali ed irreali, o essere completamente irreali.

- Intuito è quel tipo di conoscenza immediata che non si avvale del ragionamento o della conoscenza acquisita, mentre la ragione è l'insieme delle facoltà tramite le quali l'uomo è in grado di pensare, stabilire rapporti e connessioni tra le idee, esprimere giudizi, discernere il vero dal falso, il giusto dall'ingiusto.

Da quanto possiamo stabilire fantasia e intuito sono 2 cose distinte, l'intuito a mio giudizio è una sensazione immediata che si scatena sotto sollecitazione di un evento; mentre la fantasia è l'effetto di un pensiero ponderato nel quale la nostra mente ricama una storia.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ilsentierodiluce.forumattivo.com
Freccia
Moderatore
Moderatore
avatar

Femminile
Acquario Tigre Numero di messaggi : 83
Età : 42
Localizzazione : Sicilia
Data d'iscrizione : 24.02.08

MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   Dom Ago 29, 2010 3:50 pm

Karma ha scritto:
Io sono sempre stato del parere che nessuno debba dar libero sfogo alla propria fantasia, quando si parla di interpretazione di segni.

Mi associo a Karma quando si è davanti ad una intermpretazione non si può dare libero sfogo alla propria fantasia,pechè se no che tipo di intreprete si è? ci sono dei punti ben precisi, regole ben stabilite, e su certe regole non si puo cambiare, ne fare finte che non esistono.
in quanto ciò ha detto sopra "kostantina" quando la stanza esce vicino ad un carta come il vedovo io la interpreto così:

anzitutto c'è da dire che quando esce la stanza sempre e spesso ci sono arrivo di notizie, il vedono non indica solo solitudine ma pure dispiaceri in corso:
quindi deduco che arriverànno delle notizie, che metteranno come una sorta di forte dispiacere alla persona che le riceverà o addirittura sarà partata da una persona che malgrado tutto gli comunicherà tale notizia che sarà angosciante,e lo indulgerà alla sofferenza, o addiritttura, se le carte lo permettono e sono vicine sarà una notizia di lutto!

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://frecciaveggente.beepworld.it/index.htm
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Sibille: la carta "la stanza"   

Tornare in alto Andare in basso
 
Sibille: la carta "la stanza"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sibille Lenormand:17 Cicogna
» Sibille Lenormand: 10 Falce
» Proposte di emendamenti al "decreto sviluppo" dell'8 giugno
» Fiera "4 passi"
» Opzione "NUOVO SCARICO"

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Sentiero di Luce :: Il Sentiero :: Grimorio :: Divinando-
Andare verso: